Chi sono


Sono nato il 12 dicembre 1996 a Camposampiero e cresciuto in un paese di 9 mila abitanti non troppo distante, Piombino Dese, in provincia di Padova. Fin da piccolo instancabile sperimentatore, curioso, innovatore e alla ricerca di nuove idee per “lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato” (Baden Powell).

Dalla scuola media inizio ad appassionarmi all’informatica e alla tecnologia, sono gli anni in cui Steve Jobs presentò al mondo il primo iPhone che diede inizio ad una nuova era della telefonia, quella che stiamo vivendo oggi, e che insieme alla personalità del guru di Apple mi affascinarono e che mi aprirono la mente verso le incredibili potenzialità.

Da qui nasce tutta la mia passione verso l’informatica che mi ha portato a studiare informatica durante le superiori iniziando ad apprendere e approfondire l’arte della programmazione informatica e dello sviluppo di software e app, grazie anche alla guida instancabile del prof. Franzi Claudio, docente di informatica, che è stata importante per gli sviluppi successivi.

Nel 2010 ho ideato, creato e pubblicato nell’App Store di Apple la prima app e da quel giorno qualcosa cambiò, ho capito che quella passione poteva diventare un’incredibile opportunità di sviluppo e crescita per me ma anche per altri, che desideravano comunicare al “mondo” le proprie passioni, aspirazioni e attività, e allo stesso tempo diventare il mezzo ideale per migliorare la vita alle persone.

A 16 anni ho seguito integralmente lo sviluppo di un software gestionale per un Pronto Soccorso di Ospedale locale, approdando per la prima volta al mondo della sanità e della medicina.

Nel 2012 inizio la mia attività di volontariato con la più grande organizzazione umanitaria al mondo, la Croce Rossa, a cui ho dedicato la maggior parte del mio tempo libero durante gli anni delle superiori e mi ha permesso di integrare le mie competenze e conoscenze in ambito informatico per lo sviluppo di numerose attività.

L’impegno in Croce Rossa segna fortemente gli ultimi anni delle scuole superiori. Attraverso l’attività di soccorritore volontario in ambulanza e in Pronto Soccorso ho scoperto una nuova grande passione, la medicina, che inevitabilmente si integrò perfettamente con l’informatica e la tecnologia.

Nel 2013, infatti, il binomio tecnologia e medicina ha colpito e nel giro di qualche mese ho ideato e sviluppato LiveCPR, app per smartphone dedicata alle manovre di rianimazione cardiopolmonare da attuare in caso di arresto cardiaco da personale non preparato. Nel giro di qualche settimana ha scalato le classifiche qualificandosi tra le prime 100 dell’App Store.

Nel 2014 durante una cerimonia al Quirinale sono stato insignito dal Presidente della Repubblica in carica, Giorgio Napolitano, del titolo di Alfiere della Repubblica Italiana per aver sviluppato l’applicazione per smartphone LiveCPR.

La conoscenza di numerosi professionisti dell’emergenza/urgenza ha consolidato la mia passione per la medicina facendola diventare il mio obiettivo professionale per il futuro, con il sogno di diventare Medico d’emergenza/urgenza. Da autodidatta ho iniziato a studiare ed approfondire tutto ciò che riguarda la gestione del paziente critico come l’interpretazione dell’ECG, la gestione del politraumatizzato, l’uso dell’ecografia point-of-care e la ventilazione invasiva e non, vincendo nel 2016, per due anni consecutivi la partecipazione alla più grande conferenza internazionale di medicina d’urgenza, la SMACC Conference a Dublino e poi a Berlino.

Nel 2016 ho collaborato con la Società Italiana di Prevenzione Cardiovascolare e il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma per lo sviluppo di soluzioni informatiche in abito di prevenzione della salute.

Studio Medicina e Chirurgia all’Università San Raffaele di Milano.

Sono il co-autore del progetto di studio sull’epidemiologia, trattamento e outcome degli arresti cardiaci nel territorio dell’Alta Padovana, un registro prospettico e multicentrico contenente tutti gli arresti cardiaci extra-ospedalieri (OHCA) nei quali è intervenuto il servizio di urgenza ed emergenza medica, iniziato nel 2016 e terminerà a metà 2018.

Nel frattempo in questi anni lavoro occasionalmente come Developer freelance per varie aziende informatiche e non, ho tenuto corsi di sviluppo software a varie realtà tra cui la Cardiochirurgia di Padova, ho svolto ruoli per la Croce Rossa in ambito comunicativo e di formazione sanitaria per gli aspiranti soccorritori volontari.